Logo Fondazione Marco Biagi Logo Università di Modena e Reggio Emilia

La responsabilità civile e penale del datore di lavoro e la responsabilità degli enti nel contesto dell’emergenza sanitaria

ISCRIZIONI CHIUSE

Data: Dal 30 Aprile 2021 al 21 Maggio 2021

Scadenza iscrizioni: 28 Aprile 2021, ore 23:30

Ciclo di incontri, per un totale di otto ore, articolati in quattro incontri da due ore ognuno che saranno erogati il venerdì pomeriggio, dalle 15.00 alle 17.00, nelle seguenti giornate: 30 aprile, 7 maggio, 14 maggio, 21 maggio.

Presentazione

A fronte del perdurare dell’emergenza da Covid–19, il ciclo di incontri intende fornire un utile approfondimento sulle principali problematiche giuridiche, oltre che pratico-operative, emerse a seguito della introduzione dell’art. 42 del decreto legge. n. 18 del 17 marzo 2020 (c.d. Cura Italia), convertito in legge con modificazioni dalla legge 24 aprile 2020 n. 27.

La disposizione, che ha equiparato l’infezione da Covid–19, contratta in occasione di lavoro o in itinere, ad infortunio sul lavoro con causa virulenta, ha esteso l’ambito di applicazione soggettivo delle tutele Inail, di cui al d.P.R. n. 1124/1965, a favore del lavoratore colpito dall’infezione (o dei suoi familiari, in caso di decesso dello stesso lavoratore), al ricorrere di tutte le circostanze a tal fine previste.


L’introduzione di questa disciplina, la cui ratio è stata quella di rispondere ad una istanza di tutela sociale specifica per i lavoratori più direttamente colpiti dal contagio, non ha mancato di sollecitare un più ampio confronto, già da tempo in atto tanto in ambito lavoristico quanto in quello penalistico, sulla responsabilità civile e penale del datore di lavoro (e dei suoi più stretti ausiliari), derivante dalla inosservanza della disciplina prevenzionistica, in un contesto segnato dalla introduzione di disposizioni normative emergenziali concorrenti e di non agevole coordinamento con la stessa.


Di questo delicato tema, in linea generale, ha solo iniziato ad occuparsi nei mesi scorsi l’art. 29–bis del decreto liquidità, convertito con legge 5 giugno 2020, n. 40 precisando che ai fini della tutela contro il rischio di contagio da Covid–19, i datori di lavoro pubblici e privati adempiono all’obbligo di cui all’articolo 2087 del codice civile mediante l’applicazione delle prescrizioni contenute nel protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid–19 negli ambienti di lavoro.

Tuttavia, numerosi punti interrogativi permangono per le imprese e per tutti gli addetti ai lavori nella gestione di questi complessi adempimenti volti a prevenire pesanti responsabilità in materia.

Destinatari

Il corso si rivolge a datori di lavoro e a coloro che rivestono funzioni aziendali in ambito HR, HSE, Relazioni Industriali, Contenzioso penale e del lavoro, Funzioni Audit e MOG 231.


Il corso si rivolge altresì ad avvocati, consulenti del lavoro, commercialisti, RSPP ed ASPP, RLS e, in generale, a tutti i professionisti che operano in materia prevenzionistica.

Metodologia didattica

Le tematiche saranno affrontate da una prospettiva interdisciplinare, non soltanto dal punto di vista teorico, ma anche attraverso l’illustrazione di casistiche pratiche, senza perdere di vista i profili normativi e gestionali ed il contributo della giurisprudenza e della prassi amministrativa.


Gli incontri si svolgeranno on line, tramite la piattaforma Blackboard Collaborate, è inoltre previsto un portale dedicato dove saranno resi disponibili i materiali utilizzati dai docenti e sarà possibile confrontarsi tramite un forum di discussione.

Programma delle giornate

I incontro, 30 aprile 2021
Dott.ssa MARIA GIOVANNONE, Professoressa Aggregata in Diritto del Mercato del Lavoro Università Roma Tre
– Sicurezza sul lavoro ed attori della sicurezza nel corso dell’emergenza Covid-19
– Protocolli anti-contagio, adempimenti prevenzionistici e responsabilità del datore di lavoro e dei suoi ausiliari


II incontro, 7 maggio 2021
Dott.ssa MARIA GIOVANNONE, Professoressa Aggregata in Diritto del Mercato del Lavoro Università Roma Tre
– Art. 29-bis DL liquidità: prospettiva lavoristica
– L’orientamento della attività ispettiva e l’orientamento della giurisprudenza


III incontro, 14 maggio 2021
Dott. CESARE DAMIANO, consigliere d’amministrazione dell’Inail e presidente dell’associazione “Lavoro&Welfare”
– Infortunio COVID-19: presupposti e problematiche applicative
– Ruolo e prestazioni dell’INAIL in relazione all’emergenza


IV incontro, 21 maggio 2021
Avv. CESARE TRABACE, Avvocato e PhD candidate in Diritto processuale penale
– Art. 29-bis DL liquidità: prospettiva penalistica
– Le prospettive di uno “scudo penale”
– L’efficacia esimente del modello di organizzazione e gestione

Docenti

I temi oggetto di formazione saranno affrontati da esponenti del mondo accademico e delle istituzioni centrali, con comprovata esperienza nel campo della formazione professionale e della consulenza in materia.


Maria Giovannone, Coordinatrice scientifica del corso, Professoressa Aggregata in Diritto del Mercato del Lavoro Università Roma Tre – Componente della Commissione Consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro costituita, ex art. 6 d.lgs. n. 81/2008, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.


Cesare Damiano, già Ministro del Lavoro – Consigliere d’amministrazione dell’Inail e Presidente dell’associazione “Lavoro&Welfare”


Cesare Trabace, Avvocato e PhD candidate in Diritto processuale penale, Università di Modena e Reggio Emilia

Costi e modalità di iscrizione

La quota di iscrizione per i 4 incontri è pari a 320 euro (esente IVA e comprensiva di marca da bollo).


Le domande di iscrizione e i pagamenti dovranno pervenire entro il 28 aprile 2021.


SCONTO EARLY BIRD: per le iscrizioni pervenute entro il 16 aprile 2021 il costo di partecipazione è di 270 euro.


È possibile iscriversi compilando il modulo online presente nella pagina. Seguirà una email con le modalità di pagamento della quota di iscrizione.

Formazione continua

Il consiglio nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili e il Consiglio nazionale forense hanno accreditato l’evento ai fini della formazione professionale.

Al termine di ogni incontro verrà rilasciato un attestato di partecipazione.


Si segnala che il ciclo di incontri non è valido ai fini dell’aggiornamento professionale degli A-RSPP.

Per maggiori informazioni sul ciclo di incontri e sulle modalità di iscrizione contattare la segreteria organizzativa all’indirizzo fmb.altaformazione@unimore.it

Sei interessato? Contattaci!