Logo Fondazione Marco Biagi Logo Università di Modena e Reggio Emilia

Il lavoro agile e mediante piattaforma: ai confini della subordinazione (dalla legge n. 81 del 2017 alla legge n. 128 del 2019)

ISCRIZIONI APERTE

Data: Dal 17 aprile 2020 al 18 aprile 2020

Scadenza iscrizioni: 15 aprile 2020, ore 23:30

Il Corso approfondisce le recenti innovazioni normative che hanno scosso su entrambi versanti il consolidato discrimine tra lavoro subordinato e autonomo.

 

Per un verso, riconoscendo e disciplinando il lavoro agile come modalità di esecuzione di una prestazione lavorativa subordinata ancorché alleggerita dai tipici vincoli di spazio e tempo, la legge ha mosso un passo significativo verso il riallineamento tra gli schemi giuridici e la realtà organizzativa di un numero crescente di imprese, introducendo al contempo una rilevante opportunità di innovazione sociale. Per altro verso, con la categoria del lavoro etero-organizzato si è individuata una tecnica di applicazione delle norme di diritto del lavoro che supera il rigido discrimine costituito dall’esercizio del potere direttivo da parte dell’imprenditore, incorporando indicatori di integrazione della prestazione lavorativa nel ciclo produttivo dell’impresa più attuali e sofisticati.

 

Il Corso si propone, quindi, di fornire strumenti interpretativi ed operativi utili ai fini di un adeguamento tecnico-pratico, nonché culturale, ai rinnovati paradigmi normativi, che permetta agli operatori di tradurre le nuove regole in prassi di amministrazione aziendale idonee a gestire consapevolmente sia i vincoli sia le opportunità che la legge propone.

 

Il Corso ha una durata di 12 ore ed è strutturato in 2 incontri che si terranno rispettivamente nelle giornate del 17 aprile 2020 dalle ore 9.00 alle 13.15 e dalle 14.15 alle 18.30 e del 18 aprile 2020 dalle ore 9.00 alle 13.15 presso la sede della Fondazione Marco Biagi, in Largo Marco Biagi, n. 10, Modena.

 

Destinatari

Il Corso si rivolge a operatori legali, consulenti aziendali, addetti alla funzione HR, funzionari e rappresentanti sindacali e in generale a tutti coloro che, nell’esercizio della propria attività professionale, si occupino della progettazione e della gestione di modelli organizzativi aziendali caratterizzati da flessibilità e programmazione delle attività di lavoro sulla base di obiettivi, che eventualmente contemplino il ricorso a dispositivi digitali, e che vengano attuati mediante strumenti contrattuali di natura individuale e/o collettiva.

Metodologia didattica

Il Corso adotta una impostazione interdisciplinare intesa ad inquadrare i problemi giuridici nelle diverse realtà organizzative e produttive in cui le norme trovano esecuzione.

 

Durante le lezioni saranno quindi incoraggiati l’intervento e la testimonianza attiva da parte dell’uditorio, al fine di inquadrare ed approfondire le situazioni pratiche derivanti dall’esperienza concreta degli operatori.

 

Il metodo didattico proposto contempla inoltre l’inquadramento sistematico degli istituti, l’illustrazione e la risoluzione dei problemi interpretativi e applicativi, incardinata sull’analisi degli orientamenti giurisprudenziali e delle soluzioni adottate dalla contrattazione collettiva, e alcune prove di applicazione pratica realizzate per mezzo di esempi ed esercitazioni.

Programma formativo
Primo incontro

 

Inquadramento generale. Profili giuridici

  • La l.n. 81/17 e la Direttiva PCM n. 2/17 per il lavoro pubblico.
  • Il d. l. n. 101/19 e la legge di conversione. La nuova nozione di lavoro etero-organizzato e il suo raccordo con gli orientamenti giurisprudenziali elaborati con riferimento all’art. 2, d. lgs. n. 81/15. La disciplina speciale del lavoro tramite piattaforma.
  • La distinzione tra lavoro agile, lavoro etero-organizzato e telelavoro: elementi funzionali ed elementi di fattispecie.
  • L’accordo individuale istitutivo del lavoro agile: condizioni di validità, contenuto, durata e scioglimento.
  • Il lavoro agile nella P.A.

 

Inquadramento generale. Profili organizzativi

  • Subordinazione giuridica vs.  regolazione organizzativa: il ridimensionamento delle coordinate spazio-temporali e l’integrazione della prestazione di lavoro nel ciclo produttivo.
  • Lavoro agile, valutazione della prestazione lavorativa e comportamento innovativo.
  • Lavoro agile, stress e soddisfazione lavorativa.
  • I temi indicati saranno trattati anche attraverso la presentazione e discussione dei risultati di indagini empiriche.

 

Poteri e obblighi datoriali e tutele antinfortunistiche nella disciplina del lavoro agile 

  • Il potere disciplinare.
  • Il potere di controllo e l’uso di strumenti tecnologici. Compatibilità con l’art. 4 St. lav. e con la disciplina della privacy.
  • L’obbligo di sicurezza.
  • L’assicurazione contro gli infortuni e la tutela dall’infortunio in itinere.

 

Il rapporto tra la disciplina del lavoro agile e quella dell’orario di lavoro

  • La nozione giuridica di orario di lavoro.
  • I limiti massimi di durata dell’orario di lavoro e i riposi.
  • Il diritto alla disconnessione.
  • Cenni alla nuova Direttiva UE sulle condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili.

 

Secondo incontro

 

La disciplina del lavoro agile nella contrattazione collettiva

Casi pratici – Esercitazione sulla redazione di accordi di lavoro agile 

Corpo docente
  • EDOARDO ALES, Ordinario di Diritto del lavoro, Università di Napoli “Parthenope”, Fondazione Marco Biagi.
  • YLENIA CURZI, Associato di Organizzazione aziendale, Università di Modena e Reggio Emilia.
  • TOMMASO FABBRI, Ordinario di Organizzazione aziendale, Università di Modena e Reggio Emilia, Fondazione Marco Biagi.
  • CHIARA GAGLIONE, Dottoranda in Lavoro, Sviluppo e Innovazione, Università di Modena e Reggio Emilia, Fondazione Marco Biagi.
  • BARBARA PISTORESI, Associato di Economia politica, Università di Modena e Reggio Emilia.
  • IACOPO SENATORI, Ricercatore di Diritto del lavoro, Fondazione Marco Biagi.
Crediti professionali

Sono state avviate le procedure di accreditamento ai seguenti Ordini professionali di Modena: Avvocati e Dottori Commercialisti ed Esperti contabili.

 

Il Consiglio dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Modena ha deliberato in data 15/01/2020 di riconoscere la richiesta di accreditamento.

 

Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Modena ha deliberato in data 31.12.2019 di attribuire n. 4 crediti formativi per ciascuna giornata, subordinandone la validità alla prova dell’effettiva partecipazione per almeno l’80% della durata dell’evento.

Costo di iscrizione

La quota di partecipazione è di euro 350 (esente IVA)

 

La domanda di partecipazione può essere presentata entro il 15 aprile 2020 compilando il modulo online.

 

Seguirà e-mail di conferma con le modalità di pagamento della quota di iscrizione.

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Scrivi a fmb.altaformazione@unimore.it

oppure contatta la segreteria al numero 059 205 6036!

 

RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
https://www.fmb.unimore.it/eventi/il-lavoro-agile-e-mediante-piattaforma-ai-confini-della-subordinazione-dalla-legge-n-81-del-2017-alla-legge-n-128-del-2019">
Twitter
LINKEDIN
Per iscriverti compila il modulo


DATI PER LA FATTURAZIONE


Il sottoscritto, avendo preso visione dell’informativa privacy , acconsente al trattamento dei dati personali