Fondazione Universitaria Marco Biagi
Università di Modena e Reggio Emilia
Fondazione Universitaria Marco Biagi
Foto della sede della Fondazione Marco Biagi

Dottorato in Lavoro, Sviluppo e Innovazione: discussione delle tesi finali

 

Lavoro, tutele, ineguaglianza e valutazione politiche pubbliche al centro della discussione delle tesi di dottorato in Lavoro, Sviluppo e Innovazione.

Lunedì 26 marzo 2018 dalle ore 9.30 si svolgerà presso la Fondazione Marco Biagi la seduta di discussione delle tesi di dottorato nell’ambito del Corso di dottorato in Lavoro, Sviluppo e Innovazione, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Economia Marco Biagi – Fondazione Marco Biagi.

In questa seduta saranno discusse 13 tesi su argomenti che riflettono l’interdisciplinarietà del Dottorato e che riguarderanno i seguenti temi: il contratto di appalto, le tutele in materia lavoristica, la certificazione dei contratti, il contratto di lavoro transnazionale, il lavoro occasionale, le rappresentazioni del lavoro femminile, la partecipazione dei lavoratori nell’impresa, la povertà e l’ineguaglianza e la valutazione delle politiche pubbliche.

Il Corso di dottorato, che ha visto circa 150 dottori conseguire il titolo in questi anni, è attivo in Ateneo dal 2006 per effetto di un accordo tra la Fondazione Marco Biagi, l’Università di Modena e Reggio Emilia e il Ministero dell’Università e della Ricerca e da un anno partecipa alla Scuola di dottorato E4E Economics for Engineering-Engineering for Economics.

La Coordinatrice del Dottorato Prof.ssa Tindara Addabbo del Dipartimento di Economia Marco Biagi afferma:

Sono lieta di annunciare questo importante momento per il corso che coordino e che dal 2017 afferisce alla Scuola di dottorato E4E (Economics for Engineering, Engineering for Economics). Un percorso che continua con la prossima pubblicazione del bando di ammissione al nuovo ciclo al quale spero vorranno aderire dall’Italia e da altri paesi giovani studiosi/e attratti dai temi di ricerca e dalla possibilità di svolgere attività di ricerca e formative in un ambito economicamente e culturalmente stimolante quale quello della città che ci ospita.