Fondazione Universitaria Marco Biagi
Università di Modena e Reggio Emilia
Fondazione Universitaria Marco Biagi
Foto della sede della Fondazione Marco Biagi

Altri Contenuti

Corruzione e Trasparenza

Ai sensi dell’art. 10 del d.lgs. n. 33 del 2013 e della circolare n. 1/2014 del Dipartimento della Funzione Pubblica, ad ogni “amministrazione” è posto l’obbligo di adottare un Programma triennale per la trasparenza e l’integrità (PTTI), da aggiornare annualmente e di un
Piano di prevenzione della corruzione – legge 6 novembre 2012 n. 190 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione

Detto Programma definisce le misure, i modi e le iniziative volte all’attuazione degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, ivi comprese le misure organizzative volte ad assicurare la regolarità e la tempestività dei flussi informativi. Le misure del Programma triennale sono collegate, sotto l’indirizzo del responsabile, con le misure e gli interventi previsti dal Piano di prevenzione della corruzione. A tal fine, il Programma costituisce di norma una sezione del Piano di prevenzione della corruzione. Quest’ultimo ha la funzione di individuare le aree di rischio, determinare le misure di prevenzione della corruzione (distinguendole in obbligatorie e trasversali). Viste le ridotte dimensioni della Fondazione Marco Biagi e relativa complessità dei processi di gestione si ritiene che il rischio di corruzione sia basso.

Il Responsabile della prevenzione della corruzione e Responsabile per la Trasparenza, nominato dal Consiglio di Amministrazione in data 14 luglio 2015, è la dott.ssa Paola Reggiani Gelmini – Vice Presidente della Fondazione.




Programma Triennale per la prevenzione della Corruzione, per la Trasparenza e l’Integrità 2016-2019


Il Consiglio di Amministrazione di Fondazione Marco Biagi, nella seduta del 4 dicembre 2015, ha approvato il Programma Triennale per la Corruzione, Trasparenza e Integrità 2016-2019, che contiene il programma e gli interventi organizzativi al fine di attuare una strategia di prevenzione della corruzione e dell’attuazione degli obblighi di trasparenza.



Relazione del responsabile della prevenzione della corruzione

L’ANAC ha pubblicato la scheda che i Responsabili della prevenzione della corruzione sono tenuti a compilare per la predisposizione della relazione prevista all’art. 1, comma 14, della legge n. 190/2012 sull’efficacia delle misure di prevenzione definite nei Piani triennali di prevenzione della corruzione.